rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Scioperi

Iniziato lo sciopero Trenord: treni a rischio, l'elenco di tutte le corse garantite

Iniziato alle 3 lo sciopero Trenord

Èil giorno dello sciopero Trenord. Dalle 3 di oggi, martedì 14 dicembre, e fino alle 2 di domani - la notte tra martedì 14 e mercoledì 15 dicembre - i treni regionali non sono garantiti per l'agitazione di 23 ore proclamata dalle sigle "Rsu 1A Pdm" e "Rsu 1B Pdb", le stesse che già avevano indetto altri due scioperi tra settembre e ottobre. 

"Sono possibili ripercussioni sulla circolazione ferroviaria", ha fatto sapere in una nota l'azienda che gestisce il trasporto ferroviario regionale. "Saranno in vigore le fasce orarie di garanzia dalle ore 06:00 alle ore 09:00 e dalle ore 18:00 alle ore 21:00, durante le quali viaggeranno esclusivamente i treni con partenza dopo le 6.00 e arrivo previsto entro le 9:00 per la fascia mattutina e partenza dopo le 18.00 e arrivo entro le 21:00 per la fascia serale, indicati nella lista dei servizi minimi garantiti", ha annunciato la società. Fuori dalle fasce orarie di garanzia, invece, i convogli non sono garantiti e i pendolari potrebbero trovarsi a fare i conti con cancellazioni e ritardi. 

L'elenco dei treni garantiti 

"Si sconsiglia ai clienti di spostarsi in treno"

Per questo la stessa Trenord ha diffuso lunedì una comunicazione ai clienti. L'azienda, si legge, "ricorda ai passeggeri che lo sciopero indetto dalle rappresentanze sindacali unitarie dalle ore 3 del 14 dicembre alle ore 2 di mercoledì 15 causerà significative ripercussioni sulla circolazione ferroviaria in Lombardia".

Da qui il consiglio "ai passeggeri di mettersi in viaggio solo dopo aver verificato che le corse di proprio interesse siano comprese nell’elenco dei treni garantiti pubblicato sul sito trenord.it e sull’App". Altrimenti, ha sottolineato Trenord, "nel caso in cui non compaiano nella lista, si sconsiglia ai clienti di spostarsi in treno nella giornata di domani". 

In Lombardia più scioperi che in tutto il resto d'Italia

La stoccata ai sindacati

Quindi un passaggio sui sindacati. "Nonostante le aperture al dialogo offerte dall’azienda nelle ultime settimane, le rappresentanze sindacali hanno indetto lo sciopero scegliendo una modalità che intende causare significativi disagi ai passeggeri e vanificando la tutela della mobilità assicurata dalle fasce di garanzia", ha rimarcato Trenord.

"Infatti, nonostante tali fasce siano previste di tre ore, a causa di questa modalità di sciopero circoleranno la mattina solo i treni che partono dopo le 6 e arrivano alla destinazione finale entro le 9 e la sera - ha concluso l'azienda - quelli che partono dopo le 18 con arrivo previsto entro le 21, riducendo drasticamente i collegamenti utili per il rientro".  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Iniziato lo sciopero Trenord: treni a rischio, l'elenco di tutte le corse garantite

MonzaToday è in caricamento