"Vado sul Po in canoa", operaio scomparso da Seregno da dodici giorni

Era partito da Seregno con il desiderio di navigare il Po in canoa. Di lui si sa che è arrivato a Cremona. Poi, più nessuna notizia

Fabio Tomasetta

Prima di dare l’allarme ha aspettato giorni e giorni. Poi si è decisa. Donatella Arazzi, 60 anni, di Seregno, si è presentata dai carabinieri. E ha denunciato la scomparsa del figlio, Fabio Tomasetta.

Il giovane, 39 anni, operaio, manca da casa dal 12 luglio. Tredici giorni. Troppi, secondo la madre, per una vacanza. Il giovane era partito da Seregno con un desiderio: navigare il Po in canoa. Peccato che lui non avesse mai avuto la passione per la navigazione né alcuna abilità nel vogare con i remi. Di lui si sa che è arrivato a Cremona. Poi, più nessuna notizia. «Non ha nemmeno mai imparato a nuotare – spiega con angoscia l’anziana donna, vivamente preoccupata per la sorte del figlio -: Mi pare impossibile che ora possa risalire il fiume Po in canoa». Dopo la morte del marito, alcuni anni fa, il figlio è l’unico suo affetto.

Su Facebook alcuni amici hanno pubblicato un appello: chi ha notizie di Fabio può telefonare al numero 340-5265399. Il dubbio, o la speranza, è che Fabio Tomasetta si sia preso una lunga vacanza, e che possa presto tornare a casa.

In Brianza si è diffuso anhe l'appello per Dario Silvestrin, scomparso da giorni da Lissone: leggi qui.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento