Meda, scoperta raffineria di eroina: tre albanesi in arresto

Tre persone sono finite in manette e una quarta è stata sottoposta a fermo di autorità giudiziaria durante un'operazione che ha smantellato a Meda un laboratorio abusivo di stupefacenti

L'operazione è stata condotta dalla Guardia di Finanza di Varese

Otto chili di eroina, 35 kg di marijuana e oltre un chilo di sostanza da taglio.

Sono questi i numeri dell'enorme quantitativo di droga trovato e sequestrato dalla Guardia di Finanza di Varese a Meda, vicino a Monza.

Le Fiamme Gialle hanno smantellato una raffineria di sostanze stupefacenti destinate al mercato milanese e varesino.

La fabbrica della droga si trovava all'interno di un'abitazione di Meda.

E' da qui che sono partite infatti le indagini dopo che i militari hanno notato un continuo passaggio da quella casa di diversi soggetti albanesi.

Durante il blitz alla raffineria sono state arrestate tre persone e una quarta è stata sottoposta a fermo in quanto accusata da un altro individuo, tutti i soggetti sono di nazionalità albanese.

Oltre alla droga  nella casa sono state trovate e sequestrate due centrifughe e uno stampo in ferro per formare panetti di droga da 1/2 kg ciascuno, una pressa industriale in ghisa per compattare lo stupefacente (Qui il video dell'operazione).

Non sono passati inosservati nemmeno i tre bilancini di precisione, i guanti in gomma oltre a tutto il materiale termoplastico utilizzato per il confezionamento sottovuoto.

Nel locale è stata trovata anche una somma in contanti pari a 23.310 € ma la cifra che avrebbero potuto ricavare gli albanesi immettendo sul mercato tutta la droga avrebbe superato i 600mila euro.

Le indagini sono partite lo scorso 31 maggio quando i militari del Nucleo Polizia Tributaria di Varese oltre 5 kg di eroina a un cittadino magrebino: la droga era stata sequestrata ma l'uomo era riuscito a far perdere le proprie tracce durante un inseguimento. 

Da qui sono iniziati gli appostamenti fuori dall'abitazione da dove entravano e uscivano diversi soggetti, quasi tutti di nazionalità straniera e con precedenti per spaccio di stupefacenti.

Le Fiamme Gialle hanno atteso il momento più opportuno per fare irruzione, dopo l'arrivo di un grosso carico di droga, e all'interno del laboratorio hanno sosrpreso gli albanesi a tagliare l'eroina con il paracetamolo, con tutto il pavimento e le pareti della stanza cosparse di droga. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • I vestiti sporchi di sangue in lavatrice e il coltello rimesso a posto, fermati due minorenni per l'omicidio di Cristian

  • Brugherio, troppi clienti dentro il negozio nel centro commerciale: multa e attività chiusa

Torna su
MonzaToday è in caricamento