menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scoppia un petardo in mano a un bambino: gli amputano due dita

E' accaduto a Monza nella serata di domenica. Il piccolo ha dieci anni e si trova ricoverato nel reparto di Chirurgia Plastica e della Mano dell'ospedale San Gerardo di Monza

Doveva essere un gioco, un'esplosione di Capodanno un po' in ritardo invece la trovata di un bambino di appena dieci anni a Monza domenica sera si è trasformata in un terribile incidente domestico che è costato al piccolo una mano, con l'amputazione di due dita. 

Tutto è accaduto intorno alle 20 in un appartamento di via Pellico, nel capoluogo brianzolo, dove a un bimbo di quasi dieci anni è esploso tra le mani un petardo che gli ha provocato un'ustione di primo grado al volto e gli ha fatto perdere la terza e la quarta falage della mano sinistra.

Sul posto insieme a un'ambulanza sono intervenuti i poliziotti del commissariato di Polizia di Stato di Monza che hanno tentato di ricostruire la dinamica dell'accaduto. I sanitari hanno trasferito il bimbo all'ospedale San Gerardo dove è stato ricoverato nel reparto di Chirurgia Plastica e della Mano e sottoposto alla cure dei medici. A casa insieme al piccolino, di origine straniera ma nato in Italia, c'era la mamma che è stata ascoltata dagli agenti del commissariato per tentare di ricostruire l'episodio. Resta infatti ancora da chiarire come la miccia sia finita tra le mani del bambino che ci ha giocato fino a far esplodere il petardo e a ferirsi gravemente. Secondo quanto emerso fino a questo momento il bambino avrebbe avuto tra le mani il petardo e lo avrebbe acceso in autonomia, sfuggendo al controllo della mamma. Ancora in corso gli ultimi accertamenti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Come eliminare la puzza di fumo dalla tua casa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento