Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Per gli scrutatori a Bovisio Masciago ha prevalso il criterio della solidarietà

Nominati quattordici scrutatori in difficoltà economiche e giovani

A Bovisio Masciago per la nomina deli scrutatori per il referendum popolare in programma per il 4 dicembre si è scelto di far prevalere il criterio della solidarietà.

Oltre a un modo per pronunciarsi in merito alla riforma costituzionale a Bovisio Masciago il referendum sarà anche un'occasione per aiutare le persone in difficoltà economica e i giovani. Secondo i termini di legge a Bovisio Masciago su un totale di 386 persone iscritte all'albo degli scrutatori era richiesta la nomina di 84 persone, di cui 42 scrutatori effettivi ed altri 42 di riserva.

"Si è scelto di nominare tutti gli scrutatori segnalati dai servizi sociali (disagio economico) ed AFOL (disagio lavorativo). Sono stati indicati 13 scrutatori e tutti sono stati nominati" rendono noto dal comune di Bovisio Masciago dove ha prevalso il criterio di solidarietà.

"Sono stati poi designati 14 scrutatori esperti in modo che ogni seggio possa garantire la funzionalità ed efficacia delle operazioni di voto. Per il resto sono stati nominati solo giovani, nati dopo il 1990, per un totale di 57 giovani (pari al 81% dei giovani iscritti)" aggiungono dal municipio.

"Se si fosse utilizzato il criterio del sorteggio non si sarebbero potuti inserire tutti i disagiati e i giovani" ribadiscono dal palazzo municipale di Bovisio Masciago. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per gli scrutatori a Bovisio Masciago ha prevalso il criterio della solidarietà

MonzaToday è in caricamento