Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca Stazione / Via Volturno

Allarme radon alla "Dante" di Lissone: 24 bambini restano a casa

L'allarme è scattato dopo un controllo nelle dieci scuole comunali di Lissone. La verifica ha rivelato che nella scuola Dante le concentrazioni di Radon erano lievemente superiori a quelle consentite dalle legge

LISSONE – L’influenza in questi giorni ha «messo a letto» tanti bambini. Ma i 24 piccoli che stamattina hanno lasciato il banco vuoto alla scuola elementare Dante di Lissone stavano benissimo. Sono rimasti a casa perché glielo hanno ordinato il papà e la mamma. I genitori sono preoccupati dopo aver ricevuto una circolare del dirigente didattico e una lettera del sindaco. Dopo averle lette, hanno scoperto che nella scuola frequentata dai loro figli c’era una concentrazione fuori legge di gas radon.

GAS PERICOLOSO - Questo pericoloso gas radioattivo naturale è responsabile di migliaia di tumori ai polmoni. L’Organizzazione Mondiale della Sanità e l’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro hanno stabilito che sono circa 20mila le persone che ogni anno muoiono per tumore ai polmoni a causa del radon: 3mila solo in Italia.

GENITORI PREOCCUPATI - «Come genitori siamo molto preoccupati – ha scritto su Facebook Francesca V. -. Finché non avremo certezze, in tanti hanno deciso di tenere i propri figli a casa da scuola». «Io mio figlio ho preferito tenerlo a casa – ha aggiunto Cristina C.-. Preferisco non fare correre rischi al mio bambino».

L’allarme è scattato dopo un controllo nelle dieci scuole comunali di Lissone. La verifica ha rivelato che nella scuola Dante le concentrazioni di radon erano lievemente superiori a quelle consentite dalle legge. «Abbiamo chiesto all’ARPA (Agenzia Regionale Protezione Ambiente) di effettuare accertamenti – ha spiegato l’assessore ai Lavori pubblici, Marino Nava -. L’Arpa non ha ritenuto necessario chiudere la scuola».

LOCALI CHIUSI - Il dirigente didattico, Tommaso Andreano, ha fatto chiudere i locali dove è stata individuata la maggiore concentrazione di radon: il refettorio, la cucina e una piccola palestra. «Domani sera – ha aggiunto Andreano – insieme al sindaco e all’assessore incontreremo i rappresentanti di classe per aggiornare i genitori sulla situazione».

E già si pensa a come eliminare definitivamente il radon dalla scuola: interventi sono previsti agli infissi per migliorare l’aerazione. Si pensa anche a strumenti per aspirare il radon o per sigillare i sotterranei impedendo che il gas filtri nelle classi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme radon alla "Dante" di Lissone: 24 bambini restano a casa

MonzaToday è in caricamento