Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Edo si ammala di leucemia, i social aiutano la famiglia a trovare una casa e pagare l'affitto

Edo è un bambino di 4 anni e mezzo che vive in un paesino al confine con la Svizzera. Nei giorni scorsi la corsa disperata all'ospedale San Gerardo per iniziare le cure contro la leucemia. Un appello sul gruppo Facebook "Sei di Monza se..." aiuta la famiglia a trovare una casa a Monza e a pagare l'affitto

Immagine di repertorio

La rete ha compiuto il primo miracolo: trovare una casa vicino all’ospedale per la famiglia del piccolo Edo. Adesso l’impresa più importante è nelle mani dei medici del San Gerardo che devono aiutare Edo a sconfiggere la leucemia.

Una storia di Natale carica di buoni sentimenti e di solidarietà quella che vede come protagonista il piccolo Edo e il gruppo Facebook “Sei di Monza se…”: Edo è un bambino di quattro anni e mezzo che vive con i genitori e il fratellino di un anno più piccolo in un paese al confine con la Svizzera. Edo sta male. Nei giorni scorsi la drammatica diagnosi: il bambino ha la leucemia linfoblastica acuta. Immediato il trasferimento all’ospedale San Gerardo di Monza, centro d’eccellenza per la cura delle leucemie infantile.

Per i genitori è tempo, non solo di lottare al fianco del piccolo Edo, ma anche di riorganizzare la loro vita familiare. Devono assolutamente trasferirsi a Monza, almeno per un anno; da qui la necessità di trovare un appartamento per garantire spostamenti minimi al piccolo Edo dopo le terapie e le visite. Per il suo corpicino dover affrontare due ore di viaggio per rientrare a casa sarebbe un’impresa troppo ardua.

A quel punto interviene la rete: è bastato un post sul gruppo Facebook “Sei di Monza se…” spiegando la situazione e chiedendo una casa in affitto che nel giro di poche ore si è compiuto il miracolo. Viene trovato un appartamento adatto alle esigenze della famiglia (a Monza verrà anche la nonna per seguire il fratellino di Edo) e il proprietario della casa si mette una mano sul cuore per andare incontro alle esigenze dei genitori abbassando l’affitto. Ma il costo mensile è ancora troppo alto per la famiglia del piccolo Edo dove a lavorare è soltanto il papà che, adesso, si ritrova anche a dover pagare due affitti (quello della casa dove vivono, e quello dell’appartamento a Monza).

Ma ancora una volta il gruppo Facebook “Sei di Monza se…” compie il miracolo: viene attivata una raccolta fondi per aiutare la famiglia a pagare l’affitto. Lorena Giovenzana, amministratrice di “Sei di Monza se…”, precisa che i fondi raccolti non verranno consegnati alla famiglia: ma sarà un notaio a coordinare le modalità di integrazione mensile dell’affitto attraverso una scrittura privata che verrà sottoscritta tra il proprietario, la famiglia di Edo e il gruppo Facebook “Sei di Monza se…”. 

Da oggi in diversi negozi di Monza e Brianza ci sono le scatole dove lasciare, in busta chiusa, la propria donazione. Ecco dove sono le cassette di Babbo Natale: distributore di benzina Ip-Matic di Stefano Pellini in via Cavallotti 68, pasticceria Vecchia Monza di via XX Settembre 17, gelateria del Centro sotto i portici della Upim. A Vedano all’ortopedia Villa in via Villa 44, a Vimercate alla concessionaria Fiat Farina di via Cremagnani 54, a Muggiò alla sartoria Spose in via XXV Aprile 35.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Edo si ammala di leucemia, i social aiutano la famiglia a trovare una casa e pagare l'affitto

MonzaToday è in caricamento