Contraffazione e commercio abusivo: Pasquetta di lavoro per la polizia locale

Migliaia i pezzi sequestrati dal nucleo Annonaria del comando di Polizia Locale di Monza

La merce sequestrata

Borse, cappellini, radioline, ombrelli e persino qualche abat-jour. Tra i numeorsissimi articoli sequestrati dalla Polizia Locale di Monza del nucleo Annonaria nel weekend lungo di Pasqua pare esserci davvero di tutto. Nel fine settimana di festa gli agenti monzesi sono stati al lavoro per garantire la sicurezza dei cittadini e frenare il fenomeno del commercio abusivo. 

Sono stati intensificati i controlli tra piazza Castello, piazza Cambiaghi e l'area del cimitero: una quindicina di venditori abusivi, tutti cittadini stranieri nullatenenti, sono stati sottoposti agli accertamenti e la loro merce sequestrata. Molti capi d'abbigliamento e accessori, tra cui borse e cappellini della Formula Uno, sono risultati palesemente contraffatti e i venditori abusivi sono stati denunciati e le merce sequestrata. 

Mentre molti venditori sono scappati via durante i controlli, fuggendo e abbandonando la merce a terra, altri commercianti abusivi sono stati identificati e a loro è stata comminata una sanzione. La merce sequestrata non contraffatta sarà devoluta in beneficenza e l'oggettistica dedicata ai bambini verrà consegnata agli istituti che si occupano di accoglienza di minori in città. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

Torna su
MonzaToday è in caricamento