menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Evasione per mezzo milione di euro, sequestrati cinque appartamenti a commercialista brianzolo

I sigilli ai beni sono scattati dopo gli accertamenti delle Fiamme Gialle

L’accusa è pesante: aver nascosto al fisco mezzo milione di Iva. Tanto più se l’accusato è un commercialista tra i più conosciuti a Meda. La guardia di finanza di Seveso ha sequestrato cinque appartamenti a N. L., 65 anni. I guai per il professionista brianzolo sono nati dopo un accertamento dell’Agenzia delle entrate di Cantù, avvenuto nel 2015. Il commercialista non avrebbe versato 473mila euro riferiti alla società edile «Il Centro» di Mariano Comense, di cui Lanzani è rappresentante legale e liquidatore.

Il sostituto procuratore del Tribunale di Como, Daniela Moroni, ha chiuso le indagini nei confronti del commercialista brianzolo e ha chiesto e ottenuto dal Gip Luciano Storaci il sequestro conservativo dei beni. Secondo l’accusa il commercialista di Meda non avrebbe versato l’Iva relativa alla società di Mariano Comense, dovuta in base alla dichiarazione dei redditi annuale per l’anno di imposta 2014, entro il termine per il versamento dell’acconto relativo al periodo di imposta successivo, ossia nel luglio del 2015.

Dopo aver avuto il disco verde per il sequestro, la Guardia di Finanza di Seveso, effettuati una serie di accertamenti sui conti correnti e sui beni del commercialista, ha deciso di apporre i sigilli sui cinque appartamenti, tutti a Meda. Il professionista ha già annunciato che si difenderà facendo ricorso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Nel parco di Monza fiorisce l'aglio orsino: tutte le curiosità

  • Cronaca

    "Tesoro ritorna!" Una dichiarazione d'amore appesa sul palo della luce

  • Scuola

    Come sarà la maturità 2021? Tutte le risposte

Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento