Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca

Operazione "Safe Kids", sequestrati in Brianza dalla Finanza 51mila giocattoli

I controlli in un'azienda del territorio gestita da un imprenditore cinese: nessuna etichetta di provenienza e nessuna marcatura CE

Oltre cinquantamila prodotti sequestrati dalla Guardia di Finanza di Monza in un capannone brianzolo. Dadi, calamite, cubi, fionde e giocattoli potenzialmente pericolosi, stoccati all'interno del magazzino di una azienda cinese e pronti a essere immessi sul mercato destinati ai più piccoli. Nessuna etichetta circa la provenienza e la composizione dei materiali e nessuna certificazione a marchio CE. 

I controlli che hanno portato al maxi sequestro del valore di mercato di circa 36mila euro sono scattati nell'ambito della consueta attività di controllo del comando provinciale delle Fiamme Gialle di Monza. L'operazione, denominata "Safe Kids", ha portato al sequestro dei materiali per cui non era indicata sull'etichetta la corretta modalità di utilizzo e nessuna avvertenza circa la composizione dei prodotti che, in quanto destinati ai più piccoli, non potrebbero contenere determinate sostanze nocive. 

Qualche settimana fa in Brianza era avvenuto un altro maxi sequestro delle Fiamme Gialle ad opera dei Finanzieri torinesi, anche in questa occasione nel mirino dei militari erano finiti migliaia di giocattoli potenzialmente pericolosi.

IMG-20190718-WA0089-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione "Safe Kids", sequestrati in Brianza dalla Finanza 51mila giocattoli

MonzaToday è in caricamento