Maxi sequestro di giocattoli cinesi tra Monza e Agrate Brianza

L'operazione della Guardia di Finanza di Torino è scattata in seguito a un sequestro avvenuto in un magazzino nella città sabauda: la merce però arrivava dalla Brianza

IMMAGINE DI REPERTORIO

Giocattoli pericolosi e materiale elettrico illegale. Questo quanto hanno trovato le Fiamme Gialle della Guardia di Finanza di Torino all'interno di due capannoni cinesi tra Agrate Brianza e Monza. 

Oltre 350.000 giocattoli pericolosi sono stati sequestrati e sono scattati i sigilli anche per diverso materiale elettrico illegale. L'indagine è partita da Torino dove, in un magazzino sotterraneo nel quartiere di Porta Palazzo, gestito da un imprenditore di origine cinese, i Finanzieri del Gruppo Torino hanno sequestrato 11.000 articoli contraffatti che venivano venduti con certificazioni di conformità totalmente false ed erano sprovvisti delle più elementari indicazioni circa la provenienza, i dati dell’importatore e la presenza di materiali o sostanze pericolose.

Dagli accertamenti svolti dalle Fiamme Gialle è emerso che i prodotti fossero importati da un imprenditore che commercializzava gli articoli in due magazzini in Brianza situati ad Agrate e Monza. 

In due maxi capannoni i Finanzieri hanno sequestrato centinaia di migliaia di giocattoli pericolosi, cavi elettrici, saldatori, pistole a caldo, lampade al led, insegne e altro svariato materiale elettrico, anche di uso domestico, con false certificazioni sulla sicurezza.

Due responsabili sono stati denunciati a piede libero per frode in commercio, violazione delle norme sulla sicurezza dei giocattoli, e contraffazione. Oltre alle sanzioni amministrative, rischiano anche fino a quattro anni di carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

Torna su
MonzaToday è in caricamento