Maxi sequestro durante l'IDays Festival: colpo da 8mila euro alla vendita abusiva

In un camion in sosta a Vedano al Lambro, nei pressi del Parco, rinvenute circa 2mila bibite dalla polizia locale di Monza, dalla Guardia di Finanza e dalla polizia locale di Vedano

La merce sequestrata

Duro colpo alla vendita abusiva di bevande durante l'IDays Festival. La polizia locale di Monza in collaborazione con la Guardia di Finanza e i colleghi del comando di polizia locale di Vedano al Lambro hanno messo a segno un maxi sequestro del valore di circa 8mila euro, sottraendo al mercato nero circa duemila pezzi tra bottigliette di acqua, birra e bevande varie.

La merce, rinvenuta venerdì, durante la seconda giornata del festival musicale tenutosi a Monza, è stata trovata all'interno din un furgoncino intestato a un 25enne originario del napoletano, agli arresti domiciliari e già condannato per ricettazione.

Gli agenti della Locale, insieme alle Fiamme Gialle, sono riusciti a risalire al furgoncino-magazzino parcheggiato in una via di Vedano al Lambro, seguendo i movimenti della squadra di "venditori" assoldati per il festival, circa otto persone tutte residenti nel napoletano. All'interno del mezzo erano stipati circa duemila pezzi ognuno dei quali veniva rivenduto a un prezzo che oscillava tra i tre euro (per una bottiglietta d'acqua) e i cinque euro (una birra) per un totale di circa 8mila euro di valore della merce.

Insieme ai prodotti sono stati sequestrati i carrellini che la squadra usava per trasportare la merce dal luogo di rifornimento al parco per la vendita. Nei confronti del proprietario del furgone, condannato per ricettazione, è scattata una nuova denuncia alla luce dei suoi precedenti in quanto nessuno ha saputo dimostrare la provenienza della merce. Nel camion insieme alle bevande, che ora saranno devolute in beneficenza dalla polizia locale, sono stati rinvenuti anche alcuni materassi. 

Oltre a questo importante sequestro nei quattro giorni di festival la polizia locale di Monza ha effettuato altri quarantasei sequestri, ritirando tremila bevande molte delle quali in bottiglie di vetro, cento braccialetti e collane fluorescenti e decine di spruzzini per l'acqua. Tutti venduti abusivamente.

Sono stati sequestrati anche cinque biglietti provento di bagarinaggio e dieci litri di sangria che due cittadini, un bresciano e un bergamasco, avevano confezionato a casa per la vendita. Nei confronti dei venditori abusivi sopresi in attività nell'area della manifestazione è stata comminata una multa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

Torna su
MonzaToday è in caricamento