Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Seveso / Via Milano

Fu sequestrato a Seveso: in carcere uno dei responsabili

La vittima venne portata a Vigevano, e in provincia di Pavia i carabinieri hanno tradotto in carcere Biagio B., già condannato a due anni

Tutto parte da un rapimento a scopo di rapina ed estorsione, effettuato a Seveso ai danni di un legnanese che ora ha 52 anni, M.I.: i carabinieri di San Giorgio Lomellina (Pavia) hanno arrestato il principale responsabile, Biagio B., ragusano oggi 53enne, domiciliato a Ottobiano (Pavia). Su Biagio B. pende appunto una condanna di oltre due anni di reclusione per il sequestro.

L'EPISODIO - M.I. venne sequestrato a Seveso, picchiato e rinchiuso in una baracca. Successivamente la banda lo trasferì a casa di Biagio B., dove i carabinieri vigevanesi intervennero per liberare la vittima e arrestarono i membri della banda stessa, tra cui Biago B., la moglie e altri complici.

IL MOVENTE - Il sodalizio criminale sequestrò M.I. perché questi non aveva mantenuto la promessa di ospitare la madre di un membro della banda, che era stata condannata agli arresti domiciliari.

LA CONDANNA - Il 17 dicembre 2013 la condanna per Biagio B., con l'accusa di sequestro di persona a scopo di rapina, lesioni personali ed estorsione. E ora l'esecuzione: l'uomo si trova nel carcere di Vigevano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fu sequestrato a Seveso: in carcere uno dei responsabili

MonzaToday è in caricamento