Seregno, arrestato avvocato: chiedeva soldi ai clienti falsificando atti

Il legale avrebbe falsificato atti chiedendo somme di denaro nell'ordine di decine di migliaia di euro per evitare procedure esecutive in realtà inesistenti. In passato aveva prestato servizio come tenente nella caserma di Seregno

SEREGNO - Bancarotta fraudolenta, truffa aggravata e falso: è finito in manette l'avvocato Alessio Ariolfo, studio a Seregno e a Monza,  arrestato dopo la segnalazione di un cliente che lo aveva denunciato per infedele patrocinio. Le indagini sono state condotte dagli uomini della Guardia di Finanza di Seregno, coordinati dal pubblico ministero Donata Costa della Procura di Monza. L'avviso di garanzia era arrivato qualche mese fa: ieri mattina, l'arresto.

In sostanza, secondo l'accusa il legale avrebbe falsificato atti chiedendo somme di denaro nell'ordine di centinaia di migliaia di euro al proprio assistito, per evitare procedure esecutive in realtà inesistenti. 

 Non solo. 

Secondo gli inquirenti, Ariolfo si sarebbe accollato debiti di altre aziende  attraverso contratti preliminari di cessione di partecipazioni societarie, liberando queste ultime dai debiti: un'operazione da circa 800mila euro. I debiti rimanevano quindi in capo alla sua società con sede (solo sulla carta, ritiene la Procura) a Vercelli: la società risultava però non solvibile per i creditori in quanto sprovvista di patrimonio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ariolfo, che in passato ha prestato servizio come tenente dei carabinieri proprio a Seregno, aveva intrapreso in seguito l'attività legale. Piemontese di origine, si era trasferito in Brianza, dove era riuscito a diventare abbastanza noto.  L'avvocato si trova ora  nel carcere di Monza:  proseguono intanto le indagini delle Fiamme Gialle nei confronti suoi e di altre due persone, ritenute prestanome per la società sotto inchiesta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento