rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
Furti / Seregno

Arrestato il ladro dei citofoni in ottone: in casa recuperati oltre 250 pezzi

L'uomo è stato fermato mentre scappava in bicicletta con un citofono di ottone sotto al braccio

Da qualche giorno i militari erano sulle sue tracce. Numerose le segnalazioni di furti di costosi citofoni in ottone che negli ultimi tempi erano stati messo a segno nelle vie del centro di Seregno. Fino all'arresto quando i carabinieri della compagnia di Seregno hanno pizzicato il ladro - un 49enne brianzolo – che aveva compiuto il furto e stava fuggendo con il costoso citofono in sella alla sua bicicletta. 

Raccolte le numerose denunce dei cittadini i carabinieri hanno avviato immediatamente le indagini muovendosi su un doppio binario: oltre ad avviare le attività  di polizia giudiziaria volte all’individuazione dell’autore, hanno organizzato squadre in borghese per cercare di individuare il ladro proprio mentre stava compiendo il furto. 

E sono stati proprio i carabinieri in borghese che intorno alle 23.30, mentre stavano percorrendo le vie attigue al centro storico di Seregno, hanno notato un uomo con uno zainetto che a bordo di una bicicletta teneva sotto al braccio un citofono artigianale in ottone. Un pezzo che poi i carabinieri hanno scoperto valere circa mille euro

Il 49enne è stato fermato, identificato e perquisito. Nello zainetto i carabinieri hanno trovato vari attrezzi da scasso e altri oggetti in ottone e alluminio (maniglie, pomelli…) presumibilmente di dubbia provenienza. Alla richiesta di spiegazione il 49enne, dopo una prima titubanza, ha ammesso di aver sradicato quel grosso citofono alcuni istanti prima che i carabinieri lo fermassero.

I militari hanno poi eseguito la perquisizione anche nella casa dell'uomo dove hanno trovato 250 oggetti vari in ottone, rame e alluminio, raggruppati in scatoloni e suddivisi per tipologia di materiale e presumibilmente pronti per essere rivenduti a peso. In particolare, il furto di ogni citofono, benché avrebbe potenzialmente fruttato solo pochi euro, ha causato danni fino a diverse migliaia tra il costo dei manufatti - specie quelli artigianali - e il danneggiamento dei cablaggi, letteralmente strappati.

L’uomo è stato arrestato e la procura della Repubblica ne ha richiesto la convalida. All’esito del processo a giudizio direttissimo il 49enne è stato posto agli arresti domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato il ladro dei citofoni in ottone: in casa recuperati oltre 250 pezzi

MonzaToday è in caricamento