menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nella giornata dell'autismo in piazza i jeans artistici realizzati da artisti "speciali"

Davanti al sagrato della basilica di Seregno l'installazione realizzata dai ragazzi autistici di Facciavista in collaborazione con l'artista monzese Roberto Spadea

Jeans artistici e quadri in piazza realizzati da artisti speciali. Così Seregno celebra la Giornata mondiale per la consapevolezza  sull’autismo. Venerdì 2 aprile nella piazza antistante la basilica di San Giuseppe è stata inaugurata l’installazione “Autismo in Blue Jeans”. L’evento è stato promosso in collaborazione con Anffas (Associazione nazionale famiglie di persona con disabilità intellettiva e/o realazionale) di Seregno e con i commercianti di Seregno. Lo scopo è di ricordare alle persone e alle istuzioni i diritti delle persone autistiche e la necessità di politiche sanitarie, educative e sociali che migliorino servizi e risorse a supporto delle famiglie.

I ragazzi hanno dipinto i famosi jeans resinati di Spadea

I ragazzi autistici che frequentano il laboratorio artistico di Facciavista, sotto la guida dell’artista monzese Roberto Spadea, hanno realizzato quei blue jeans che hanno reso famoso il brianzolo in Italia e all’estero. I comunissimi pantaloni in denim, indossati a tutte le età, sono stati trattati con un particolare procedimento che li ha trasformati in una vera e propria opera d’arte. Dopo essere stati resinati i pantaloni sono stati dipinti direttamente dai ragazzi. Così come alcuni quadri realizzati durante il laboratorio e che poi per tutto il mese, emergenza sanitaria permettendo, verranno esposti in alcuni esercizi commerciali di Seregno.

"Stimolare la loro creatività per renderli autonomi"

L’obiettivo dell’associazione Facciavista è di informare la popolazione sulle potenzialità delle persone autistiche: ragazzi  – se adeguatamente stimolati – sono in grado di far emergere potenzialità e doti che altrimenti rimarrebbero nascoste.
Proprio come succede nel laboratorio di Facciavista, fortemente voluto da un gruppo di genitori che hanno notato una straordinaria propensione per l’arte nei loro ragazzi. In questi anni gli artisti speciali di Facciavista hanno più volte dimostrato talento e grande entusiasmo. Non solo con l’esperienza dei Jeans artistici, ma anche con la realizzazione delle shopper bag per Natale a Monza, delle mascherine dipinte in piena pandemia, dell’etichetta di un vino pregiato. L’obiettivo dei genitori è proprio quello di aiutare i loro ragazzi – sotto la guida di esperti e di professionisti – a rendersi autonomi attraverso il loro straordinario talento artistico.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il supermercato alle porte della Brianza dove 'si fa la spesa gratis'

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Come funziona la truffa del pacco (e come difendersi)

  • Economia

    Validità e regole per il bonus vacanze 2021

Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento