rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Cronaca Seregno

I carabinieri chiudono il minimarket dove si vendevano alcolici ai minori

In quel negozio già in passato era stato fermato uno spacciatore

Quel minimarket di Seregno già in passato era stato "visitato" dai carabinieri. Durante i maxi controlli anti movida i militari avevano scoperto che in quel locale, in barba alla legge, venivano venduti alcolici ai minori. E durante uno di quei controlli era stato fermato un uomo in possesso di quattro dosi di cocaina per un valore di circa 600 euro, e un minore aveva riferito ai militari che già in passato aveva acquistato alcol in quel negozio senza che nessuno gli chiedesse il documento di identità.

Ieri sera, giovedì 16 dicembre, i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Seregno sono ritornati nel minimarket per notificare ed eseguire il provvedimento di chiusura coatta del negozio. 

Da quanto riferito dagli investigatori anche recentemente in quel minimarket sarebbe stato venduto alcol a minorenni. Dalle indagini successivamente condotte dai carabinieri sarebbe emerso che il minimarket era diventato meta di clienti - anche minorenni -  dediti all’uso smodato di bevande alcoliche e di utilizzo di sostanze stupefacenti. Secondo i carabinieri probabilmente l'attività di spaccio avveniva proprio all'interno del negozio.

I carabinieri riferiscono che per questo motivo si è resa necessaria l’adozione di un provvedimento di sospensione provvisoria per sette giorni dell’attività imprenditoriale così come previsto dall’art. 100 del TULPS e con emanazione di decreto dell’autorità provinciale di pubblica sicurezza. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I carabinieri chiudono il minimarket dove si vendevano alcolici ai minori

MonzaToday è in caricamento