Cronaca Piazza Roma

Gin lemon servito a una 15enne nel locale, dissequestrato il bar di Seregno

Il pm non ha convalidato la misura del sequestro preventivo. Lunedì la rimozione dei sigilli dopo la chiusura avvenuta sabato sera

Immagine di repertorio

Locale sequestrato e poi dissequestrato in un giorno. Lunedì mattina il pm della Procura di Monza non ha convalidato il sequestro preventivo disposto nei confronti di un locale di piazza Roma sabato sera a Seregno dovenell'ambito dei controlli effettuati nelle zone della movida è stata notata una ragazzina di quindici anni con un drink superalcolico in mano, appena uscita dal cocktail bar.

E ultimati gli accertamenti del caso che hanno portato alla denuncia del barman che aveva servito alcol alla minorenne per l'attività commerciale era stato anche disposto il sequestro preventivo. "Il pm non ha convalidato il sequestro per cui ha ritenuto mancassero i presupposti e si procederà alla rimozione dei sigilli per rendere possibile la riapertura del locale" ha spiegato l'avvocato Roberta Minotti, legale dell'attività. 

"Il dipendente si è assunto la responsabilità della violazione" ha aggiunto l'avvocato. "Ovviamente ringraziamo i carabinieri per le attività di controlli e verifica che quotidianamente svolgono a tutela della sicurezza dei cittadini".

Gin lemon servito a una 15enne, denunciato barman

E' uscita da un locale con un gin lemon in mano e ha trovato davanti a sé i carabinieri che sabato sera, in centro Seregno, erano impegnati in un servizio di controllo proprio nelle zone della movida. E quel cocktail superalcolico in mano a una ragazzina di quindici anni non è passato inosservato. E così sono scattati gli accertamenti dei militari della compagnia di Seregno affiancati dal personale Squadra di Intervento Operativo (S.I.O.) del 3º Reggimento CC “Lombardia”. I controlli hanno interessato un locale in piazza Roma dove una volta verificate le circostanze e l'avvenuta somministrazione di bevande alcoliche alla minorenne, è scattata una denuncia per il barman. Nei guai è finito un ragazzo di vent'anni di Besana Brianza che dovrà rispondere del reato di somministrazione di bevande alcoliche a minori (art. 689 c.p.). E il locale è stato sequestrato preventivamente.

Per la ragazzina, di Mariano Comense, la serata si è conclusa prima del previsto, riaccompagnata a casa dai genitori che sono stati chiamati e fatti giungere sul posto dai carabinieri. Per quanto riguarda il locale, che risulta di proprietà di un 66enne di Cesano Maderno, nei prossimi giorni seguiranno valutazioni in merito agli aspetti amministrativi della vicenda.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gin lemon servito a una 15enne nel locale, dissequestrato il bar di Seregno

MonzaToday è in caricamento