Seregno, minacciano una pensionata e la costringono a prelevare 5000 euro

La donna ha raccontato ai carabinieri di essere entrata in banca: di aver prelevato la somma richiesta a uno degli sportelli, e poi di aver consegnato i soldi ai rapinatori. Le indagini sono ancora in corso

E’ uscita dal cimitero. Due uomini si sono avvicinati e l’hanno minacciata con una pistola: «Vieni con noi, o ti ammazziamo». L’hanno costretta a salire in auto con loro e a farsi accompagnare nella sua banca.

Poi l’hanno costretta a prelevare 5000 euro in contanti, e a consegnarglieli. Infine, l’hanno abbandonata fuori dall’istituto di credito, fuggendo via con l’auto a tutta velocità. A raccontare tutto ai carabinieri di Seregno – ancora sotto choc - è stata la pensionata, 60 anni, di Seregno. La donna è stata notata da alcuni passanti. Colpiti dal fatto che l’anziana stesse piangendo, hanno avvisato le forze dell’ordine. I militari, dopo averla confortata, si sono fatti raccontare tutti i dettagli. E’ stato necessario portare la 60enne al pronto soccorso dell’ospedale di Seregno, dove le hanno somministrato dei calmanti.

La donna ha raccontato ai carabinieri di essere entrata in banca: di aver prelevato la somma richiesta a uno degli sportelli, e poi di aver consegnato i soldi ai rapinatori. I militari stanno indagando sull’episodio che ha ancora molti aspetti da chiarire. I banditi rischiano una condanna per rapina e sequestro di persona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La dea bendata bacia la Brianza: con un Gratta e Vinci porta a casa 20 mila euro

  • Ospedale di Vimercate "al collasso", NurSind: "Di notte solo 2 infermieri per 53 malati"

  • Dramma ad Agrate Brianza, trovato senza vita in un campo un uomo di 34 anni

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • Marito e moglie, sposati da oltre 60 anni, muoiono di covid lo stesso giorno a Monza

  • Passa con il rosso e si scontra con un'auto poi la Seat finisce contro muro e prende fuoco

Torna su
MonzaToday è in caricamento