menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Badante ucraina assolta

Badante ucraina assolta

Omicidio dell' anziana seregnese, badante assolta per infermità mentale

Valentyna Franchuk,clandestina ucraina, sarà rinchiusa in ospedale psichiatrico per 5 anni

SEREGNO - Valentyna Franchuk, la clandestina di origini ucraine di 58 anni accusata di avere ucciso il 14 maggio del 2012 l'anziana a cui faceva da badante, Rina Gonella, è stata assolta dall’accusa di omicidio preterintenzionale per infermità mentale ma rinchiusa in ospedale psichiatrico giudiziario per 5 anni, con la verifica ogni 6 mesi della sua pericolosità sociale. 
Rina Gonella, pensionata di 91 anni di Seregno era stata scoperta per terra, con varie fratture, nella sua casa. Ricoverata all'ospedale di Desio è poi deceduta. L'autopsia aveva stabilito che la morte era giunta per arresto cardiaco.

La perizia psichiatrica aveva subito concluso che la badante 58enne era totalmente incapace di intendere e di volere al momento del fatto e socialmente pericolosa, quindi Valentyna Franchuk è stata trasferita dal carcere di Monza all'ospedale psichiatrico giudiziario di Castiglione delle Stiviere. 
Il difensore,l'avvocato Monica Mariani, ha ricevuto dal console ucraino la richiesta di procedere con l'estradizione della donna in una struttura psichiatrica nel suo Paese di origine in modo che possa essere in contatto con i suoi familiari, che non hanno le possibilità economiche di venire in Italia per farle visita all'ospedale psichiatrico giudiziario.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Nuovo Dpcm Draghi fino a Pasqua: cosa cambia a Monza e in Lombardia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    "Tesoro ritorna!" Una dichiarazione d'amore appesa sul palo della luce

  • Scuola

    Come sarà la maturità 2021? Tutte le risposte

  • social

    Festa del Gatto, dove adottare un felino a Monza

Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento