Sparatoria tra rom a Seregno, 4 anni e mezzo di reclusione al colpevole

La sparatoria era avvenuta lo scorso gennaio 2012 a Seregno, forse per un regolamento di conti tra bande rivali

Condannato il colpevole della sparatoria tra rom a Seregno (repertorio)

SEREGNO - I giudici del Tribunale di Monza hanno inflitto una condanna a 4 anni e mezzo di reclusione per tentato omicidio per la sparatoria tra rom in via Tiziano, a Seregno, avvenuta nel gennaio 2012. Colpevole è stato riconosciuto L.R, trentenne di Giussano. La vittima, A.L., era un 31enne di Seveso, raggiunto da due proiettili al collo.

Pare si sia trattato di un regolamento di conti tra bande rivali. Imputati di favoreggiamento personale tre familiari di L.R. Le intercettazioni telefoniche utilizzate contro di loro non sono state ritenute utilizzabili perchè tradotte da un interprete Sinti proveniente da una zona in cui si parla un dialetto diverso: sono risultate quindi difficilmente traducibili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento