Sergio Bramini e il fallimento della sua ditta: il Tribunale dice no all'esproprio

L'azienda è posta in liquidazione e servirà a soddisfare i creditori dell'imprenditore brianzolo che è anche consulente del Ministero dello Sviluppo Economico per volontà di Di Maio

Sergio Bramini all'epoca delle sue proteste

Bloccato dal Tribunale di Brescia l'esproprio dell'azienda di Sergio Bramini, l'imprenditore di Monza diventato noto a livello nazionale perché, a primavera del 2018, era stato sfrattato da casa dopo la dichiarazione di fallimento della sua azienda, che tuttavia aveva 4 milioni di euro di credito verso lo Stato.

La decisione è arrivata dopo che l'avvocato dell'imprenditore aveva presentato domanda di liquidazione, accettata dai giudici che, di conseguenza, hanno statuito che non si possono proseguire "azioni cautelari o esecutive, né acquistati diritti di prelazione sul patrimonio oggetto di liquidazione". In altre parole: poiché l'azienda di Bramini è oggetto delle pretese dei suoi creditori, non può essere espropriata.

L'imprenditore ha ora quattro anni di tempo per vendere i suoi beni ad un prezzo adeguato e soddisfare, con il ricavato, i creditori. Bramini è comprensibilmente contento e ha dichiarato che si tratta di "una delle più belle vigilie di Natale" della sua vita.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quando era scoppiato il caso, l'Italia si trovava nella campagna elettorale per le elezioni del 4 marzo: Matteo Salvini (Lega) e Luigi Di Maio (Movimento 5 Stelle), in quel momento schierati in modo opposto, avevano fatto visita a Bramini e quando i due politici sono diventati entrambi vice premier nel governo che vede, alleati, proprio la Lega e i 5 Stelle, l'imprenditore è diventato consulente del Ministero dello Sviluppo Economico (quello di Di Maio) con l'obiettivo di studiare una proposta di legge ad hoc per i casi come il suo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

  • Auto prende fuoco dopo incidente, passante spacca vetro e salva vita a un ragazzo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento