Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Via Anselmo Oggioni

Va al fiume e quando torna a casa scopre una biscia nel bagagliaio

Vigili del fuoco, carabinieri ed Enpa impegnati domenica pomeriggio in piazza Oggioni a Villasanta: l'animale è stato recuperato e poi liberato in un luogo consono

"C'è un serpente in un'auto". E' stato un pomeriggio movimentato quello di domenica a Villasanta quando un uomo residente in paese si è ritrovato all'interno del bagagliaio della vettura un serpentello, poi rivelatosi una biscia, che dopo aver girovagato per l'abitacolo è rimasto incastrato nel lunotto dell'auto.

In piazza Oggioni così sono arrivati i vigili del fuoco, i carabinieri e anche l'Enpa con il pronto intervento del volontario Danilo.

Tutto è iniziato quando l'uomo è rientrato a casa dopo aver passato una giornata a Vaprio d'Adda, al fiume, e si è accorto di avere nella vettura una biscia. Indeciso sul da farsi e sull'identità dell'animale che aveva tutta l'aria, a uno sguardo profano, di essere un serpente, ha chiesto l'intervento dei soccorsi. Il recupero congiunto dei vigili del fuoco e dell'Enpa è andato a buon fine e l'animale, una innocua biscia, è stata liberata in un ambiente consono alla sua sopravvivenza. 

Dall'Enpa sottolineano che le bisce sono animali assoltamente innocui parte del nostro eco-sistema e invitano tutti a non allarmarsi nel caso in cui ci si imbatta in questi rettili in aree verdi o nei giardini. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Va al fiume e quando torna a casa scopre una biscia nel bagagliaio

MonzaToday è in caricamento