Chiamano i carabinieri dopo un furto ma finiscono nei guai: a casa una "serra" di marijuana

La scoperta a Senago

Foto repertorio

Hanno chiamato i carabinieri perché nel loro stabile, in via Togliatti a Senago, era avvenuto un furto e sono stati denunciati per coltivazione abusiva di droga.

A finire da sola nei guai è stata una coppia di Senago. Lui 46enne, lei 41enne, i due hanno chiamato il 112: "Qualcuno ha cercato di entrare in casa nostra". Ma quando i militari sono arrivati hanno scoperto che l'abitazione era stata trasformata in una sorta di piantagione dove coltivare droga. In taverna c'era una pianta di marijuana alta due metri. E al piano di sopra c'erano 60 grammi di "erba" già essiccata. E nella giacca dell'uomo, altri due grammi stupefacenti. Lui operaio, lei impiegata, incensurati, sono stati così denunciati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

Torna su
MonzaToday è in caricamento