menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Seveso, si accorge di un ladro in casa e poco dopo muore per un malore

A perdere la vita nella serata di domenica è stato un pensionato di 71 anni in via Sabotino. Soccorso dal 118 e trasferito in ambulanza all'ospedale di Desio è morto poco dopo

Si è accasciato al suolo all'improvviso proprio mentre stava raccontando ai vicini di aver intravisto una sagoma che scappava via dal tetto di casa sua, forse un ladro. E poco dopo è morto in ospedale a Desio.

E' successo nella serata di domenica 13 dicembre a Seveso, in via Sabotino dove intorno alle 21.30 sono intervenuti i carabinieri insieme ai mezzi di emergenza del 118 a causa di un malore improvviso che ha colto in strada, davanti all'ingresso della sua abitazione, un uomo di 71 anni. Trasferito d'urgenza, in codice rosso, all'ospedale di Desio, il pensionato è morto poco dopo.

Secondo quanto ricostruito, poco prima del dramma l'uomo - che si trovava a casa con la moglie uno dei figli - avrebbe avuto il sospetto che in casa ci fosse qualcuno e sarebbe quindi salito al primo piano dell'abitazione e poi a quello superiore. Proprio qui avrebbe visto - o forse gli sarebbe parso di aver scorto - la sagoma di un uomo sul tetto. 

Poi sarebbe sceso in strada, forse con l'intento di inseguire il presunto malvivente e raggiungerlo. Infine il racconto di quanto appena successo ad alcuni vicini di casa che però non sarebbe riuscito a terminare proprio perchè all'improvviso si sarebbe accasciato a terra e avrebbe accusato il malore fatale. Inutile il tempestivo intervento dei soccorsi: l'uomo è morto poco dopo in ospedale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Come funziona la truffa del pacco (e come difendersi)

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Come funziona la truffa del pacco (e come difendersi)

  • Economia

    Validità e regole per il bonus vacanze 2021

  • social

    Bake Off Italia torna a Villa Borromeo ad Arcore

Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento