menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Sgomberato un accampamento abusivo a Nova Milanese

L'intervento dei carabinieri e della polizia provinciale nella mattinata di giovedì 21 maggio

Si erano accampati in modo abusivo in una vasta area abbandonata al confine tra Nova Milanese, Muggiò e Cinisello Balsamo. Una terra di nessuno dal cui ingresso – in via Galvani a Nova Milanese – entravano e uscivano ogni giorno decine di auto. 

Proprio da qui si erano messe al volante le tre donne che a gennaio, dopo l’arresto di un connazionale, avevano tentato di sfondare la recinzione della caserma dei carabinieri di Sesto San Giovanni, con un furgone ariete, per cercare di ottenere la liberazione di un giovane componente della famiglia. Il grosso clan aveva deciso di fermarsi nell’area abbandonata a luglio. Numerosi gli episodi di abusi edilizi nell’area. 

Nel mese di marzo c'era stato un primo intervento dei carabinieri, che però non era stato risolutivo. Giovedì mattina un ampio schieramento, formato da polizia provinciale, polizia locale e carabinieri ha messo a segno un nuovo sopralluogo nell'area, di proprietà della Provincia. Questa volta le famiglie sono state invitate ad allontanarsi. Sono poi entrate in azione alcune ruspe, che hanno demolito le baracche di legno. Poche ore dopo però si sono insediate nel campo nomadi regolare al confine tra Desio e Lissone. I carabinieri di Desio dunque sono di nuovo intervenuti, per sgomberare anche quel terreno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Lombardia verso la zona rossa da lunedì 18 gennaio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento