Sgombero all'ex Diefenbach a Monza: maxi mobilitazione delle forze dell'ordine

L'intervento

In via Borgazzi anche i vigili del fuoco

Materassi, coperte, confezioni di latte, qualche passeggino e vestito da bambino, pentole e scodelle. E ancora bombole di gas ed effetti personali. 

Questo è quanto martedì mattina, all'interno dellex Diefenbach, in via Borgazzi, di proprietà della società Borgazzi 90, si sono trovati di fronte le forze dell'ordine e i vigili del fuoco intervenuti per lo sgombero. 

Lo sgombero 

Dalle 8 di martedì mattina nella fabbrica dismessa da tempo e utilizzata come ricovero di fortuna da abusivi che vi avevano trovato rifugio sono intervenuti i poliziotti del commissariato di Monza con una trentina di uomini insieme ai carabinieri, alla polizia locale e ai vigili del fuoco. Nell'area erano presenti diverse bombole di gas che sono state messe in sicurezza e smaltite insieme alle masserizie e ai rifiuti rinvenuti nei locali. 

Nell'ex fabbrica però non c'era alcuna traccia degli occupanti abusivi che probabilmente al momento dell'intervento avevano già abbandonato i locali. A indicare la recente presenza di persone nello stabile c'erano i giacigli di fortuna e i viveri che avevano tutta l'aria di essere appena stati utilizzati. 

L'intervento

Lo sgombero nell'area della ex Diefenbach è stato organizzato durante una riunione tecnica tenutasi in Prefettura lo scorso 12 luglio. Nei locali dismessi è intervenuto anche il personale della ditta Sangalli per lo smaltimento dei rifiuti e il fabbro che ha provveduto a sigillare gli ingressi per evitare che possano avvenire nuove incursioni. 

Il commento 

In via Borgazzi dalle 8 di questa mattina era presente anche l'assessore alla Sicurezza Federico Arena. "Sgombero Diefenbach: DettoFatto e tolleranza zero nei confronti di queste situazioni. Fino a ieri c'erano più di 60 rom all'interno" - ha detto il neo assessore Arena - "Grazie alla nostra polizia locale, PS e carabinieri per l'imponente dispiegamento di forze". "Un pezzo alla volta ci stiamo riappropriando di Monza" ha aggiunto Arena.

Nuovo sgombero dopo via Curtatone

Lo scorso 5 luglio a Monza polizia, carabinieri e agenti della Locale erano intervenuti nello stabile occupato di via Curtatone per uno sgombero. In quell'occasione non si erano verificati problemi di ordine pubblico e all'interno dei locali occupati le forze dell'ordine al momento dell'intervento non avevano rinvenuto nessun occupante. Gli accessi della proprietà erano stati sigillati per impedire nuovi accessi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Parcheggia l'auto e va al cinema, due ore dopo la trova "sventrata" e senza volante

  • Gita da Monza, una giornata a bordo del Treno del Foliage per vivere la magia dell'autunno

  • Milano, va a trovare il papà in ospedale ma trova il letto vuoto: "Suo padre è morto da ieri"

  • Coronavirus, boom di casi a Monza e Brianza (+180): nuovi ricoveri al San Gerardo

  • La "gardella hash", la nuova potentissima droga sequestrata a Monza

  • Maxi blitz della polizia ai giardinetti e un elicottero in volo sopra Monza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento