Nuovo sgombero alla ex Fossati e Lamperti: scoperto un accampamento abusivo

Giacigli improvvisati, coperte, viveri e tavole usate come muri delle "stanze" per dare una parvenza di dignità all'ex cotonificio in disuso occupato da sette cittadini marocchini irregolari pluripregiudicati

L'accampamento abusivo

Nuovo sgombero nell'area dell'ex Fossati Lamperti a Monza, a pochi passi dal centro cittadino. Gli agenti della Polizia Locale del capoluogo brianzolo lunedì mattina all'alba, intorno alle 6, hanno effttuato un controllo nell'area dismessa trasformata in rifugio di fortuna per alcuni stranieri irregolari.

All'interno dei locali la polizia locale ha sorpreso sette persone marocchine, tutte senza un regolare permesso di soggiorno, con un'età tra i 53 e i 31 anni, tutte pluripregiudicate. Gli uomini da qualche tempo si erano stabiliti nell'ex cotonificio in disuso allestendo alcuni giacigli e improvvisando alcune stanzette usando delle tavole di legno per separare i "locali". Insieme agli occupanti, che vivevano in precarie condizioni igienico-sanitarie, sono stati rinvenuti anche coperte, abiti e viveri. 

Dai vestiti trovati sul posto tra gli effetti personali, gli agenti hanno dedotto che i sette svolgessero qualche lavoretto saltuario di muratura dal momento che le loro tute riportavano segni di vernice e la presenza di residui di calcinacci. Tra gli occupanti non c'erano donne e nemmeno bambini.

Tutti i cittadini marocchini avevano una lunga lista di precedenti penali tra cui spaccio di sostanze stupefacenti, violenza, furto, ricettazione, resistenza a pubblico ufficiale e reati vari contro il patrimonio. Due dei presenti inoltre erano stati arrestati solo qualche giorno prima: le manette per uno degli "abitanti" della fabbrica dismessa erano scattate per spaccio il 9 marzo mentre un altro soggetto era stato arrestato per furto solo nove giorni fa, il 15 marzo.

Tutti i cittadini marocchini erano stati già fermati e identificati più volte ed erano noti alle forze di polizia anche attraverso alcuni alias. Per tutti oltre la contestazione della presenza irregolare sul territorio italiano è scattata una denuncia per l'occupazione abusiva dell'area. 

Non si tratta dell'unico sgombero effettuato di recente nel cotonificio dismesso: sempre nei locali della ex Fossati e Lamperti qualche mese fa la polizia locale era dovuta intervenire per un altro "accampamento abusivo". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento