Si nasconde in un casolare abbandonato e fornisce generalità false: è un ricercato

Doveva scontare una pena di 1 anno e 2 mesi di reclusione ma viveva con un alias senza fissa dimora tra i casolari abbandonati vicino a via San Pietro a Solaro: arrestato marocchino di 41 anni

Pizzicato a Solaro

Durante un servizio di controllo del territorio in una zona periferica di Solaro, nei pressi di un casolare abbandonato vicino a via San Pietro, i carabinieri della compagnia di Desio hanno sorpreso un 41enne marocchino ricercato.

L'intervento di controllo dell'area è scattato in seguito ad alcune segnalazioni di residenti che più volte avevano affermato di aver visto persone accamparsi nel casolare.

I controlli delle forze dell'ordine hanno permesso di pizzicare un uomo del '73 che alla vista degli uomini in divisa provava a scappare.

Il marocchino è stato raggiunto dai carabinieri e alla richiesta di esibire i documenti ha fornito generalità inesistenti. In seguito è stato portato in caserma per ulteriori verifiche ed è risultato che si trattava di un ricercato su cui pendeva un ordine di carcerazione con una pena da scontare di 1 anno e due mesi per reati di detenzione e spaccio di stupefacenti commessi nel 2012.

Oltre all'arresto il 41enne si è beccato una denuncia per resistenza e violenza a pubblico ufficiale. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

  • Auto prende fuoco dopo incidente, passante spacca vetro e salva vita a un ragazzo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento