Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca

Metropolitana a Monza, rischiano di sfumare i 900 milioni statali per l'opera: "Bisogna fare in fretta"

L'associazione HQ Monza sollecita Regione Lombardia e Comune di Milano per ridurre i tempi per la firma della Convenzione per vincolare il finanziamento per il metrò

Una firma, un passaggio formale, l'ennesimo del lungo iter burocratico per portare la metropolitana M5 fino a Monza, che se non siglata in fretta sulla Convenzione potrebbe mettere a rischio i 900 milioni di euro che lo Stato ha destinato al finanziamento dell'opera. Risorse ingenti che rischiano di sfumare e allontanare sempre di più il capolinea dei lavori per portare il metrò nel capoluogo brianzolo.

A puntare l'attenzione sul fattore "tempo" è ancora una volta l'associazione HQ Monza che da sempre è attiva in città per sostenere la realizzazione del collegamento veloce con Milano in Brianza. "Poco più di un mese fa eravamo a sollecitare il Ministero Infrastrutture perché preparasse il testo della Convenzione da sottoscrivere con Regione e Comuni per vincolare, finalmente, i fondi statali messi a bilancio dallo Stato. Novecento milioni stanziati ormai un anno fa. Oggi siamo costretti a sollecitare Regione Lombardia e Comune di Milano i quali, in veste di capofila degli enti locali coinvolti, hanno in mano da 15 giorni la bozza della medesima Convenzione" spiegano dall'associazione monzese temendo che il finanziamento statale, già assegnato, alla vigilia della manovra di Bilancio 2020, possa essere destinato ad altro perchè ancora inutilizzato. 

"Poiché lo stanziamento dei 900 milioni per il prolungamento di M5 non è ancora definitivamente “blindato” dalla Convenzione, a qualche funzionario a caccia di fondi (e sappiamo tutti quanto è frenetica e spasmodica questa ricerca) potrebbe venire in mente di stornare quel “vecchio stanziamento inutilizzato” a favore di altri obiettivi" aggiunge HQ Monza. Il prossimo importante passaggio dunque è la firma collegiale della Convenzione tra gli enti coinvolti che dovrà essere siglata a Roma. 

"Questa prima, primissima parte dell’iter burocratico deve assolutamente concludersi entro pochi giorni, altrimenti corriamo seriamente il rischio che Monza perda il treno di questa grande, irripetibile, opportunità" conclude l'associazione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Metropolitana a Monza, rischiano di sfumare i 900 milioni statali per l'opera: "Bisogna fare in fretta"

MonzaToday è in caricamento