Cronaca San Donato / Via Piero della Francesca

Chili e chili di droga venduti a Monza ogni settimana, arrestato un 25enne

Gli affari gestiti da Barcellona e il fermo nel capoluogo brianzolo. Nell'ambito dell'operazione della Squadra Mobile della Questura di Monza sono stati sequestrati 270 chili di droga e 125mila euro

Il denaro sequestrato

Quasi un micro-narcoimpero con decine e decine di chili di droga che venivano venduti ogni settimana a Monza. Hashish e marijuana con un elevato quantitativo di Thc, di provenienza spagnola, vendute a 5-6mila euro al chilo con le ordinazioni effettuate soprattutto via whatsapp. "Commerciale", "dry" o "extra-dry": questi i nomi in codice per scegliere la qualità e i quantitativi della merce nel campionario del pusher.

Adesso in carcere, sottoposto a fermo di indiziato di delitto, è finito un ragazzo di venticinque anni italiano con origini egiziane. Nessun precedente penale e nessuna occupazione mai registrata. Conosciuto come "Musta", M.K.M. 25 anni, è finito in manette giovedì a Monza. I poliziotti della Squadra Mobile della Questura ai comandi del vicequestore Francesco Garcea lo hanno fermato giovedì in via Piero della Francesca mentre era a bordo di un'auto.

droga-53

Dall'arresto del poliziotto al "capo" 

Le indagini che hanno portato al fermo del 25enne, a cui gli inquirenti hanno riconosciuto un "ruolo verticistico", sono scattate in seguito all'arresto lo scorso aprile di un poliziotto in servizio alla Squadra Volanti della Questura di Monza. Gli agenti della Squadra Mobile avevano trovato nell'abitazione dell'ex collega 45mila euro e quattro chili di droga. Insieme al poliziotto erano finiti in manette una donna e un altro uomo, entrambi italiani tra Monza e Concorezzo. E proprio il 25enne arrestato giovedì dai poliziotti sarebbe il presunto fornitore dell'uomo. Il giro di spaccio ricostruito dagli inquirenti è ingente: centinaia di chili di droga movimentati al mese, decine e decine a settimana.

Droga che dalla Spagna attraverso canali di approviggionamento il 25enne riusciva a far giungere proprio nel capoluogo brianzolo. Le ordinazioni e i contatti coi clienti avvenivano invece soprattutto tramite messaggi in chat e le consegne in strada con la droga che veniva camuffata in scatole, borsoni o sacchetti anonimi.

Nell'ambito dell'indagine sono stati sequestrati 270 chili di droga e 125mila euro in contanti. Dopo gli arresti dello scorso 29 aprile il 25enne aveva fatto perdere le proprie tracce, trasferendosi di fatto a Barcellona dove risulta domiciliato. Motivazioni personali poi lo avrebbero portato a tornare in città. E proprio a Monza è stato arrestato. Ora è in carcere e dovrà rispondere dell'accusa di traffico di sostanze stupefacenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chili e chili di droga venduti a Monza ogni settimana, arrestato un 25enne

MonzaToday è in caricamento