Cronaca Stazione / Via Enrico Arosio

Avvicina i passanti (e i giovani) in stazione per vendere "l'eroina dei poveri": arrestato

In manette è finito un 23enne gambiano sorpreso dagli agenti della Polfer con dosi di hashish e 20 pastiglie di rivotril, un ansiolitico ribattezzato anche "eroina dei poveri"

Dosi di hahsish già confezionate e pronte da vendere e pastiglie di Rivotril, un potente ansiolitico ribattezzato anche "eroina dei poveri". Un ragazzo di 23 anni, originario del Gambia e regolare sul territorio nazionale, è stato arrestato a Monza, nei pressi della stazione dagli agenti della polizia ferroviaria.

I poliziotti hanno fermato il 23enne che era stato notato mentre sul piazzale di via Arosio fermava numerosi passanti, soprattutto giovani. Al momento del controllo il ragazzo ha cercato di disfarsi di un contenitore che ha buttato in un'aiuola. All'interno della scatola sono stati trovati 4 grammi di hashish, già suddivisi in dosi mentre addosso al giovane sono spuntate altre 8 dosi di droga e 20 pastiglie di Rivotril insieme a sessanta euro in contanti, probabile somma dell'attività di spaccio.

Per il 23enne sono così scattate le manette con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Salgono, così, a 4 gli arresti della Polfer di Milano e Monza nell’ambito dei servizi svolti presso la stazione del capoluogo brianzolo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avvicina i passanti (e i giovani) in stazione per vendere "l'eroina dei poveri": arrestato

MonzaToday è in caricamento