rotate-mobile
Giovedì, 29 Settembre 2022
Spaccio di droga / Albiate

La "corte della droga" in Brianza con 13mila euro nascosti tra le medicine

In casa chetamina e marijuana. Ad arrestare uno spacciatore (col reddito di cittadinanza) sono stati i carabinieri che hanno organizzato un appostamento dopo alcune segnalazioni arrivate da cittadini

Da una casa di corte, in via Roma, ad Albiate, era stato notato un viavai sospetto di persone. Soprattutto ragazzi, giovani, che entravano e non si fermavano mai a lungo, per poi allontanarsi. E a segnalare i movimenti ai carabinieri erano stati alcuni cittadini, residenti in zona. Così l'altra sera per verificare quanto avveniva i militari della stazione di Carate Brianza si sono appostati in zona. 

Dall'abitazione è uscito un 21enne di Monza che è stato fermato fuori dal portone con 5 grammi di marijuana addosso, appena acquistata. I carabinieri così hanno bussato alla porta del presunto spacciatore, un 26enne di origine sudamericana, disoccupato e con precedenti per reati contro il patrimonio e spaccio. E qui sono state trovate varie dosi di chetamina e marijuana e quasi 13mila euro raccolti in rotoli di denaro e avvolti nel cellophane. Gran parte del denaro era nascosto nel cassetto della cucina tra le scatole dei medicinali.

L'arresto

Il 26enne è finito in manette per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e per il giovane sono stati disposti gli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida e del processo per direttissima che si terrà venerdì mattina al tribunale di Monza. Il 26enne, senza lavoro, dagli accertamenti effettuati è risultato percettore del reddito di cittadinanza e quindi segnalato per la revoca del beneficio economico. Per il 21enne che aveva appena acquistato la droga invece è scattata una segnalazione all’autorità amministrativa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La "corte della droga" in Brianza con 13mila euro nascosti tra le medicine

MonzaToday è in caricamento