menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il materiale sequestrato

Il materiale sequestrato

Spaccio in strada in auto: due pusher sorpresi a Monza

In auto droga, cellulari e una lista con i nomi dei clienti

Erano seduti in auto, sotto il sole di fine luglio, con la vettura regolarmente parcheggiata in sosta, ad aspettare. Quando gli genti della polizia locale di Monza sabato si sono accorti della Ford Fiesta con due cittadini stranieri a bordo con un atteggiamento sospetto, hanno deciso di effettuare un controllo. 

La vettura, intestata a una donna romena, era parcheggiata in via Solone e nell'abitacolo sedevano due 19enni marocchini con regolare permesso di soggiorno. Nonostante i documenti fossero in regola a riservare una curiosa sorpresa è stata la perquisizione del veicolo. 

Nel cruscotto dell'auto i due nascondevano quattro palline di hashish e un ovulo di olio di hashish per un peso complessivo di circa 15 grammi. Nel bazar "mobile" dello spaccio c'era anche un bilancino di precisione e un coltellino insieme a sette telefoni cellulari e numerose schede sim. La vera sorpresa per gli agenti però è stato il libro dei clienti, un piccolo quadernino dove erano annotati una serie di nominativi, probabilmente potenziali acquirenti dei due pusher. 

Il conducente inoltre, in un calzino, nascondeva due banconote da venti euro false. Per entrambi è scattata una denuncia in concorso per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio e ricettazione. Il conducente dovrà invece rispondere anche dell'accusa di falsificazione di monete.

Le indagini da parte della polizia locale del capoluogo brianzolo sono ancora in corso e gli agenti stanno tentando di confrontare alcuni dei numeri registrati su due dei telefoni cellulari con i nominativi presenti nell'agenda per risalire ai potenziali clienti.

 coca-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Come eliminare la puzza di fumo dalla tua casa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento