rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca Ceriano Laghetto

Con la droga sull'auto intestata a prestanome (che ne ha altre 106) aggrediscono i carabinieri: due denunce

Il controllo a Ceriano Laghetto

Non ha esitato ad aggredire i carabinieri che gli avevano chiesto i documenti. Un uomo di 33 anni e un connazionale di 19, entrambi già noti alle forze dell'ordine e di origine marocchina, sono stati denunciati per detenzione e spaccio di stupefacenti. Il 27 gennaio alle 19.30 stavano viaggiando su una Saab 9003, non lontano dalla stazione ferroviaria di Ceriano Laghetto. Tramite un controllo della targa, i carabinieri di Desio hanno scoperto che l’auto era sospetta e l’hanno fermata.

Appena i militari si sono avvicinati, il 33enne è sceso dall’auto e ha aggredito le forze dell’ordine. E’ nata una collutazione. Per bloccarla è stato necessario l’intervento di un terzo carabiniere in borghese, che si trovava nella zona. Addosso al 33enne sono stati trovati quattro grammi di cocaina e 1,6 grammi di hashish. 

La Saab è risultata intestata a un cittadino di origini romene di 26 anni, un prestanome a cui risultano intestate altre 106 auto ma in realtà non possiede nemmeno la patente di guida.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con la droga sull'auto intestata a prestanome (che ne ha altre 106) aggrediscono i carabinieri: due denunce

MonzaToday è in caricamento