Agli arresti domiciliari, 31enne continua a spacciare in casa

A insospettire i militari è stato l'insolito viavai di persone dalla casa

C’era uno strano viavai da un appartamento di via Bolzano, a Limbiate. Dentro, viveva un 31enne agli arresti domiciliari per spaccio di droga. L’uomo, nonostante i precedenti, non aveva perso il vizio. E se non poteva più andare lui a consegnare la droga, erano i clienti ad andare da lui, bussando alla sua porta e ottenendo la dose quotidiana.

Continuo era l’arrivo di clienti: decine al giorno. Giovedì mattina i carabinieri di Desio hanno deciso di perquisire la casa. Tutto sembrava in ordine. Finché, in una scatola di cartone, dentro un paio di calzini da uomo, avvolti in buste di carta stagnola, c’erano due dosi di marijuana. Tre grammi di erba in tutto. Sufficiente però per revocare la misura domiciliare e trasferire il 31enne nel carcere di Monza.

In un altro locale dell’abitazione, oltre a bilancini di precisione, sostanze da taglio e tutti gli accessori necessari per il confezionamento della droga, i militari hanno scoperto anche 60 euro e un bloc notes zeppo di contatti di centinaia di clienti, con tanto di numero di cellulare e lista della spesa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La dea bendata bacia la Brianza: con un Gratta e Vinci porta a casa 20 mila euro

  • Ospedale di Vimercate "al collasso", NurSind: "Di notte solo 2 infermieri per 53 malati"

  • Dramma ad Agrate Brianza, trovato senza vita in un campo un uomo di 34 anni

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • Marito e moglie, sposati da oltre 60 anni, muoiono di covid lo stesso giorno a Monza

  • Passa con il rosso e si scontra con un'auto poi la Seat finisce contro muro e prende fuoco

Torna su
MonzaToday è in caricamento