Cronaca

Spaccia in casa a San Fruttuoso: alla sua porta bussano gli agenti

In manette un 40enne italiano con precedenti specifici. L'arresto martedì pomeriggio

Non era nuovo nell'ambiente dello spaccio e da qualche tempo aveva messo in piedi nell'appartamento di San Fruttuoso dove viveva un bazar della droga, dove i clienti si recavano per comprare sostanza stupefacente o saldare i loro debiti.

Tutto ovviamente non è passato inosservato agli agenti del commissariato di Polizia di Stato di viale Romagna che martedì pomeriggio durante un servizio specifico anti-droga hanno sorpreso all'interno dell'abitazione il pusher in piena attività, tra cocaina, materiale per il confezionamento e denaro. 

I poliziotti si sono appostati nei pressi di un condominio del quartiere in attesa di riuscire a sorprendere l'uomo e arrestarlo: durante l'osservazione hanno notato un uomo entrare nello stabile e uscire poco dopo. Il "visitatore" è stato fermato e controllato: addosso non aveva sostanza stupefacente ma ha ammesso di essersi recato nell'appartamento del sospettato per saldare un precedente debito di droga.

E' stato così che gli agenti hanno suonato alla porta dello spacciatore e lo hanno arrestato. L'uomo, un italiano di circa 40 anni, con alle spalle precedenti specifici legati agli stupefacenti, aveva in casa 50 grammi di cocaina e altrettanti di hashis, materiale per confezionare le dosi e circa un migliaio di euro in contanti. Il 40enne, residente in provincia ma di fatto domiciliato a San Fruttuoso, aveva scelto Monza per mettere in piedi la sua attività domestica di spaccio. A interrompere gli "affari" però ci ha pensato la polizia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccia in casa a San Fruttuoso: alla sua porta bussano gli agenti

MonzaToday è in caricamento