Cronaca

Perde il lavoro e si reinventa spacciatore a domicilio con due disoccupati: tre arresti

I carabinieri della compagnia di Seregno hanno messo fine al giro d'affari dei tre

Si erano trasformati in veri e propri venditori ambulanti di droga. Capaci – grazie a un'auto – di servire i clienti direttamente a domicilio. Rifornendoli di cocaina, eroina, marijuana e hashish. Così un operaio in cassa integrazione e due disoccupati, 22, 20 e 19 anni, un lavoro lo avevano ritrovato. Ma è finita male.

I tre sono stati arrestati per detenzione e spaccio di stupefacenti dai carabinieri di Seregno. I militari li hanno colti sul fatto sotto casa di uno dei numerosissimi clienti. Da tempo i militari li stavano tenendo d'occhio. Quando i tre spacciatori sono arrivati in via Comasina, e hanno ceduto una dose di droga di cinque grammi a un cliente, i carabinieri li hanno circondati.

Nel tempo i tre spacciatori si erano specializzati: non solo diversificando l’offerta di droga, ma anche trasformando la loro Peugeot 208 in una sorta di furgone attrezzato. Nell’utilitaria sono spuntati 120 grammi di droga di varia natura, nascosta un po’ ovunque: cruscotto, cassettiere, baule, perfino sotto i sedili e dietro le porte. Vasto il giro di spaccio, a Verano Brianza e a Besana Brianza. E grandi i guadagni: 750 euro in una sola sera. Ora però i tre spacciatori sono in carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perde il lavoro e si reinventa spacciatore a domicilio con due disoccupati: tre arresti

MonzaToday è in caricamento