Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca

Riconoscono lo spacciatore in macchina e lo fermano

I dettagli

Detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale. Sono le accuse a cui deve rispondere J.A., cittadino marocchino di 24 anni, arrestato dagli agenti della polizia nella mattinata di domenica 30 luglio.

Il giovane — già noto alle forze dell'ordine, come si legge in una nota diramata dal 113 — è stato sorpreso a bordo di un'auto in Corso Milano mentre si stava dirigendo verso via Borgazzi. Resosi conto dei poliziotti ha cercato di disfarsi della droga gettandola a terra, ma non è servito a nulla. Non solo: ha insultato gli agenti e ha cercato di opporre resistenza al controllo. Non è servito a niente: è stato ammanettato e perquisito. Durante gli accertamenti sono state trovate nove dosi di eroina (circa 9,8 grammi) e nove grammi di hashish. Addosso gli sono state trovati anche i soldi: 185 euro in banconote di diverso taglio.

Per lui sono scattate le manette, arrestato è stato condannato per direttissima dal tribunale di Monza a 4 anni e sei mesi di reclusione. Non solo: sulla sua testa pendeva anche un ordine di carcerazione emesso dal questore di Milano lo scorso 25 gennaio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riconoscono lo spacciatore in macchina e lo fermano

MonzaToday è in caricamento