Cronaca Seregno

Centrale dello spaccio in casa a Seregno, la Guardia di Finanza arresta due pusher

In manette sono finiti due spacciatori marocchini di 30 e 36 anni con precedenti specifici

Troppe visite e troppo “movimento” per essere solo l’abitazione di due giovani con tanti “amici”. E’ stato proprio l’insolito viavai notato all’interno di una casa nel quartiere del Lazzaretto a Seregno che ha consentito alla Guardia di Finanza di stanare un giro di spaccio all’interno dell’abitazione.

Nell’appartamento due marocchini di 30 e 36 anni con precedenti specifici avevano allestito una centrale dello spaccio dove confezionavano e vendevano la droga. Il momento di massima affluenza del “market” era la sera quando l’anonima abitazione veniva frequentata da numerosi acquirenti alla ricerca delle dosi. Dopo un periodo di appostamenti i finanzieri della Compagnia di Seregno hanno deciso di intervenire, fermando i due extracomunitari che non avevano un permesso di soggiorno e perquisendo l’abitazione.

All’interno della casa i militari hanno rinvenuto e sequestrato oltre 100 grammi di hashish, denaro contante ed alcuni telefoni cellulari. Per i due pusher è scattato l’arresto con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio. Dall’inizio dell’anno sono tre le persone arrestate dalla Compagnia di Seregno per spaccio: nel corso dei molteplici servizi antidroga, condotti anche con l’ausilio delle unità cinofile in numerose scuole brianzole, si aggiungono anche quattro persone denunciate a piede libero e quindi giovani segnalati come assuntori di stupefacenti. Nel corso dell’ultimo periodo di attività di contrasto allo spaccio di stupefacenti sono stati sequestrati e distrutti quasi 2 kg di droga.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centrale dello spaccio in casa a Seregno, la Guardia di Finanza arresta due pusher

MonzaToday è in caricamento