Spaccio nei pressi dell'ospedale di Desio: arrestati due marocchini

L'operazione scattata in seguito a numerose segnalazioni è finita con le manette per due 35enni nordafricani

I carabinieri della compagnia di Desio mercoledì sera hanno effettuato un servizio di controllo nei pressi dell'ospedale civile cittadino, in via Mazzini, in seguito all'arrivo di diverse segnalazioni che avevano identificato la zona come una delle piazze dello spaccio in città.

Intorno alle 23.30 una pattuglia ha incrociato nell'area adiacente alla struttura una Audi A3 che alla vista delle forze dell'ordine si liberava di tre involucri, gettandoli dal finestrino, e poi proseguiva la sua corsa.

A nulla è valso fingere indifferenza: il gesto non è sfuggito ai militari e l'auto con a bordo due cittadini marocchini di 35 e 34 anni è stata bloccata e perquisita.

I due uomini, uno con precedenti alle spalle e il più giovane incensurato, entrambi domiciliati a Cesano Maderno, avevano con sè 100 euro che i carabinieri non hanno dubbi essere il provento dell'attività di spaccio che avevano messo in piedi.

I tre involucri recuperati sono risultati contenere cocaina: la sostanza è stata sequestrata e inviata ai laboratori per ulteriori analisi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per i due marocchini le manette sono scattate per l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento