Spaccio e degrado al Parco delle Groane, i carabinieri arrestano altri due pusher

Un'operazione di controllo straordinario del territorio disposta giovedì pomeriggio nei pressi dell'area verde tra Ceriano Laghetto e Cesano Maderno ha portato all'arresto di due spacciatori extracomunitari

L'operazione si è concentrata nel Parco delle Groane

Continua la lotta contro il degrado e lo spaccio al Parco delle Groane da parte dei carabinieri di Desio.

Giovedì pomeriggio i militari della compagnia guidata dal capitano Cosentino hanno inferto un altro colpo al traffico di stupefacenti nel gioiello verde brianzolo: è stato pattugliato il territorio dell'area tra i comuni di Cesano Maderno e Ceriano Laghetto e sono stati individuati e arrestati due spacciatori extracomunitari.

Nel corso del controllo lungo la pista ciclabile del parco i carabinieri della stazione di Solaro hanno individuato un gruppo di extracomunitari fermi, in attesa di qualcuno e in atteggiamento sospetto: alla vista degli uomini dell'Arma hanno rapidamente tentato di disperdersi nella boscaglia circostante per non farsi individuare. I carabinieri sono riusciti a raggiungerli e, dopo una collutazione, uno di questi è stato fermato e arrestato. Si tratta di un 27enne finito in manette per violenza e resistenza a pubblico ufficiale: lunga la lista di precedenti che il marocchino ha alle spalle. Sulla sua fedina penale pesano infatti precedenti per resistenza a pubblico ufficiale, porto abusivo di armi, spaccio di droga e violazioni in materia di immigrazione. 

Nell'ambito del medesimo controllo i carabinieri hanno rintracciato nella boscaglia dell'area verde una giovane italiana che si trovava ancora tra i rovi dopo aver assunto della droga che si era procurata dal gruppo di stranieri. 

Il pattugliamento è stato capillare anche nel territorio di Cesano Maderno dove i carabinieri sono riusciti a intercettare un'auto sospetta con a bordo due uomini. L'utilitaria incalzata dai militari non ha arrestato la corsa ed è stato inevitabile l'inseguimento. Durante il tratto percorso fino al centro cittadino uno dei due uomini ha gettato fuori dal finestrino un involucro che si è rivelato contenere 11 grammi di cocaina suddivisa in dosi. A bordo del mezzo c'erano due giovani albanesi di cui uno con precedenti specifici per spaccio. 

Quest'ultimo, R.K, 24enne, è finto in manette.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • Ospedale di Vimercate "al collasso", NurSind: "Di notte solo 2 infermieri per 53 malati"

  • Dramma ad Agrate Brianza, trovato senza vita in un campo un uomo di 34 anni

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • Passa con il rosso e si scontra con un'auto poi la Seat finisce contro muro e prende fuoco

Torna su
MonzaToday è in caricamento