Giardini di via Degli Artigianelli trasformati in rocca dello spaccio: sei arresti

Un'indagine della Polizia di Stato ha portato alla luce un traffico di droga nei giardini nel centro di Monza: in manette sei marocchini che vendevano stupefacenti soprattutto a minorenni

Non solo avevano "colonizzato" i giardini di via Degli Artigianelli nel centro di Monza, trasformando la piccola area verde cittadina in una roccaforte dello spaccio con pusher appostati a tutte le ore pronti a vendere dosi di droga a minorenni, ma avevano anche messo in piedi un sistema di "sorveglianza" autogestito per tutelare spacciatori e clienti.

La Polizia di Stato di Monza ha arrestato sei persone per spaccio portando alla luce il traffico di droga che da tempo era attivo nell'area adiacente a via Cavallotti, nei pressi di un phone center internazionale usato non solo come base logistica dove veniva nascosta e depositata la droga ma anche come punto di riferimento per mantenere i rapporti con i clienti e i fornitori e custodire numerose schede telefoniche.

In manette sono finiti sei marocchini accusati di vendere droga soprattutto a ragazzini minorenni di nazionalità italiana residenti in città e in provincia. Altre tre persone nell'ambito della stessa operazione sono state denunciate perchè irregolari sul territorio.

"Sentinelle" a piedi o in bicicletta inoltre presidiavano costantemente l'area per avvertire i "colleghi" in tempo reale dell'eventuale presenza delle forze dell'ordine. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

Torna su
MonzaToday è in caricamento