Ex marito geloso spara un colpo di fucile sotto casa della ex compagna: "Ti uccido"

L'uomo si è presentato sotto casa della donna con una banale scusa e ha fatto una scenata di gelosia davanti ai figli minori esplodendo un colpo di fucile

IMMAGINE DI REPERTORIO

Ha bussato alla porta di casa della sua ex moglie per vedere i suoi figli e ha trovato quella famiglia, che non era più la sua, riunita attorno a un tavolo insieme al nuovo compagno della donna. Dapprima ha represso ogni reazione, ha passato del tempo con i bambini, ha finto di accettare la nuova relazione ma poi la gelosia è esplosa, violenta e pericolosa.

E' successo giovedì sera a San Fruttuoso dove un uomo di 43 anni, italiano, incensurato, ha sparato un colpo di fucile in aria dopo aver fatto affacciare la sua ex moglie alla finestra con un banale scusa e averla minacciata di morte se non avesse fatto uscire di casa il suo nuovo compagno. Sotto l'abitazione della donna è intervenuta immediatamente la Polizia di Stato che ha evitato il peggio e bloccato l'uomo, denunciandolo per minacce aggravate, porto abusivo di arma da fuoco ed esplosioni pericolose. 

Il 43enne dopo essere stato nell'appartamento per vedere i due figli minori si era allontanato ma poco dopo era tornato e con una banale scusa, chiedendo di poter portare il cane a fare una passeggiata: aveva chiamato al telefono la ex moglie e poi aveva fatto affacciare alla finestra la donna. Mentre lei lo guardava dalla finestra dell'appartamento il 43enne l'ha minacciata di morte, le ha chiesto di cacciare di casa il suo uomo e poi ha esploso in aria un colpo di fucile. Il proiettile partito dall'arma è stato rinvenuto a terra dai poliziotti che a casa del 43enne hanno trovato anche altri tre fucili regolermante detenuti dall'uomo che era in possesso di una licenza di caccia, ora ritirata. Le armi sono state sequestrate durante la perquisizione domiciliare eseguita dal personale del commissariato di Polizia di Stato che ha scovato nell'appartamento monzese dell'ex marito anche il munizionamento compatibile con il proiettile esploso sotto casa della donna: per il 43enne sono scattate le denunce. 

Prima di giovedì sera l'uomo non aveva mai manifestato intenzioni violente e non si era reso protagonista di altri episodi simili. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Passa con il rosso e si scontra con un'auto poi la Seat finisce contro muro e prende fuoco

  • Incidente a Monza, scontro tra auto e ambulanza diretta al San Gerardo

Torna su
MonzaToday è in caricamento