Uomo gambizzato ad Annone Brianza, il primo arresto

A finire in manette è il rappresentante legale dell'impresa dove è stato trovato l'algerino ferito mercoledì mattina. Continuano le indagini dei carabinieri di Oggiono

Le indagini proseguono

Cominciano a prendere risvolti imprevisti le indagini in merito alla sparatoria in cui mercoledì è rimasto ferito un uomo ad Annone Brianza.

La vittima gambizzata è un 35enne residente a Erba di nazionalità algerina.

L’uomo è stato trovato ferito all’interno di una ditta di ricambi e il caso è finito nelle mani dei carabinieri di Oggiono.

Gli inquirenti avrebbero catturato uno dei responsabili dell’agguato: si tratta di M. P., 40 anni, di origine calabrese, rappresentante legale dell’impresa.

Il lavoro dei carabinieri continua perché l’uomo non sarebbe l’unico responsabile del fatto e gli investigatori ipotizzano anche la pista della malavita organizzata per giustificare l’episodio e l’azione che i sicari avrebbero dovuto portare a termine.

A incastrare l’uomo oltre alle immagini riprese dalle telecamere di sicurezza il racconto della vittima. Su di lui ora grava l’accusa di tentato omicidio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • I vestiti sporchi di sangue in lavatrice e il coltello rimesso a posto, fermati due minorenni per l'omicidio di Cristian

  • Brugherio, troppi clienti dentro il negozio nel centro commerciale: multa e attività chiusa

Torna su
MonzaToday è in caricamento