Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Desio

Spara al “compagno” dell'amante: arrestato insieme al complice

In manette, con l'accusa di tentato omicidio, sono finiti un lituano e un moldavo. Sono loro i responsabili dell'agguato che aveva portato al ferimento di un romeno il 7 settembre scorso a Paderno. La ricostruzione

Hanno raccolto la testimonianza della vittima e, in poche ore, sono andati a segno. Quindi, lunedì, hanno chiuso il cerchio con la "prova regina". 

I carabinieri della compagnia di Desio hanno fermato due uomini, un lituano e un moldavo, ritenuti i responsabili dell’agguato che aveva portato al ferimento di un cittadino romeno lo scorso sette settembre a Paderno Dugnano

Poco dopo le 21, l’uomo - pare dopo una lite - era stato colpito da un proiettile al fianco sinistro. Era stato lui stesso, poi, a raccontare ai militari che ad aprire il fuoco era stato l’amante di una donna da lui frequentata. 

In poche ore, i carabinieri hanno ricostruito il tutto e il 9 settembre hanno fermato due persone, gravemente indiziate del reato. Lunedì, a coronamento delle indagini, i militari sono riusciti anche a ritrovare l’arma utilizzata per il tentato omicidio. 

Il fermo è stato convalidato dall’autorità giudiziaria. 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spara al “compagno” dell'amante: arrestato insieme al complice

MonzaToday è in caricamento