rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca

Medico spara dalla finestra e si barrica in casa: si arrende dopo 8 ore

L'uomo è rimasto barricato in casa per otto ore sparando diversi colpi

Ha impugnato una pistola e esploso alcuni colpi dalla finestra, poi si è barricato in casa. È rimasto asserragliato in quell'appartamento per otto ore continuando a premere il grilletto ma poi ha ceduto. Si sono vissuti momenti di paura a Mazzo di Rho, hinterland Nord-Ovest di Milano, nel pomeriggio di domenica 27 febbraio dove un medico di 42 anni, Matteo Banderali, si è chiuso all'interno del suo appartamento, in una palazzina al civico 29 di via Gandhi.

Tutto è iniziato intorno alle 12 quando il padre del 42enne ha chiesto l'intervento del 112 per una sospetta intossicazione da farmaci; una volta arrivata l'ambulanza il professionista ha esploso almeno un paio di colpi di pistola, senza però colpire nessuno. Sono stati i paramedici a chiedere l'intervento delle forze dell'ordine e sul posto sono arrivati sia i carabinieri che la polizia, oltre alla Locale (che ha transennato la zona) e i vigili del fuoco che hanno staccato il gas.

I militari dell'Arma, in via Gandhi sia con personale della compagnia di Rho che con le aliquote primo intervento (Api, reparto istituito dopo gli attentati di Parigi del 2015), hanno intavolato una lunga trattativa con il medico. La situazione si è fatta tesa con il passare delle ore; tra le 14.30 e le 15 una vicina di casa ha sentito altri due colpi di pistola partire dall’appartamento (uno contro la parete, senza perforarla). Altri due colpi sono stati esplosi intorno alle 18:20, mentre il mediatore dei carabinieri stava cercando di farlo ragionare. La situazione si è risolta intorno alle 20 quando l'uomo si è consegnato alle forze dell'ordine. Banderali è stato poi trasportato in ambulanza al Niguarda per accertamenti del caso, non ha riportato ferite o traumi.

Fortunatamente non si sono registrate né vittime né feriti: l'uomo era solo in casa con le sue due pistole, entrambe denunciate alle forze dell'ordine.

Chi è Matteo Banderali

Matteo Banderali è un medico otorinolaringoiatra ma si occupa anche di medicina estetica. È divorziato e ha una figlia. La sua famiglia è molto nota a Rho (il padre è un noto medico ora in pensione). Chi lo conosce ha descritto come una persona seria e capace.

Sul suo profilo Facebook si descrive con queste parole: "Libero professionista, consulente, chirurgo plastico-estetico", e cita collaborazioni con Humanitas, Medical Care Arese e Istituto Galeazzi".

Quegli "spari" a fine gennaio

I vicini di casa del professionista hanno raccontato di aver udito dei rumori, simili a dei colpi di pistola, a fine gennaio ma per il momento tra i due fatti non c'è nessun collegamento. Inoltre, sempre per i fatti di un mese fa, non erano emersi dettagli che potessero lasciar pensare a una sparatoria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Medico spara dalla finestra e si barrica in casa: si arrende dopo 8 ore

MonzaToday è in caricamento