Droga, maxi operazione della Polizia di Stato: piazza dello spaccio anche la Brianza

L'operazione "Speed 2" ha portato a 19 ordinanze di custodia cautelare emesse dalla Questura di Lecco: tra le province coinvolte dallo spaccio di cocaina che avveniva lungo la strada statale 36 anche la Brianza

Il blitz mercoledì mattina in diverse province lombarde

Droga smerciata lungo la strada statale 36, telefoni dei pusher impazziti per le troppe richieste dei clienti e consumatori che si presentavano dagli spacciatori con i propri figli che aspettavano in auto, sul seggiolino, il termine della trattativa.

E’ questo il quadro descritto dalla Polizia di Stato di Lecco che nella mattinata di mercoledì ha dato esecuzione a 19 ordinanze di custodia cautelare emesse dalla Procura di Como per i membri di un’organizzazione criminale dedita allo smercio di droga nell’ambito dell’operazione denominata “Speed 2”.

L’indagine che ha portato allo smantellamento della rete criminale, costituita essenzialmente da marocchini, era iniziata nel 2013 quando gli agenti erano riusciti a intercettare una coppia di cocainomani lecchesi che si recavano a Inverigo per acquistare lo stupefacente da uno spacciatore extracomunitario.

Da quel momento sono partite le intercettazioni telefoniche e i pedinamenti che hanno portato gli investigatori a identificare cinque distinti gruppi di pusher che lungo la Ss36 avevano istituito le loro piazze di scambio.

Si tratta di marocchini residenti tra le province di Lecco, Monza Brianza, Como e Milano.

La droga, essenzialmente cocaina, veniva smerciata in diversi svincoli della superstrada, da Veduggio fino a Civate, Suello, Annone, Bosisio, Molteno, Garbagnate Monastero nel lecchese, mentre nel comasco lo spaccio avveniva a Merone, Inverigo, Arosio, Cantù e Mariano Comense.

L’indagine è terminata con 19 ordinanze di custodia cautelare, 14 arresti, 24 indagati, sette perquisizioni e il sequestro di 3 autovetture.

Nelle mani dei poliziotti sono finiti anche, in parte, i proventi dello spaccio: gli agenti hanno recuperato ben 18mila euro, guadagno dell'ultima serata di "lavoro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • Accoltella moglie in strada e inventa rapina, in casa droga: arrestato per tentato omicidio

Torna su
MonzaToday è in caricamento