Ragazzina di 18 anni minacciata di morte e aggredita dall'ex fidanzato: arrestato

Nei guai un ragazzo di 18 anni di Concorezzo, arrestato dai carabinieri

Immagine repertorio

Avrebbe perseguitato, aggredito e minacciato per mesi la ex fidanzata che lo aveva lasciato. E per lui, un 18enne di Concorezzo (Monza) sono scattate le manette: è stato arrestato e messo ai domiciliari in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Monza. Secondo quanto emerso dalle indagini la scorsa primavera il giovane avrebbe iniziato a minacciare e pedinare la sua ex ragazza. L'avrebbe seguita fuori da scuola, alla fermata dell'autobus e minacciata con messaggi e telefonate cariche di insulti e minacce di morte. Infine sarebbe passato ai messaggi sui social network, inviandole sul suo profilo Instagram frasi minatorie tra cui "la mia vita è finita, finirà anche la tua, muoio io e muori anche te, alcune persone sono morte e ancora non lo sanno".

A nulla è servito bloccarlo sulle piattaforme social: lui avrebbe reagito scrivendo a una sua amica: "finché non la vedrò morta a lei e tutti i suoi amici non sono in pace, non mi interessa di passare la vita in galera". Infine l'avrebbe minacciata anche davanti a tutti quando l'ha vista parlare con un altro ragazzo fuori da un bar di Vimercate: "la mia vita è finita da quando mi hai lasciato e così deve finire anche la tua". E ancora: "Le lancette del tempo scorrono e a te resta poco, ti ammazzo, ormai sei una ragazza morta, sei viva solo perché sono io a volerlo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo mesi di inferno la giovane, supportata dai genitori, ha deciso di denunciare il suo ex ragazzo. E proprio alla madre e al padre della ragazza il giovane avrebbe detto: "denunciatemi, lei deve morire, quando mi denuncerete lei sarà già morta". Per lui sono scattate le manette.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Sono positivo e sintomatico/asintomatico: regole per la quarantena in Lombardia

  • Lissone, dramma in azienda: 53enne muore schiacciato da rullo compressore

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento