Cronaca

Perseguitò l'alunna minorenne: patteggia ed è libero

Se la cava un 35enne insegnante di educazione fisica a Cinisello che aveva rivolto attenzioni più che morbose verso un'ex alunna di Monza

Un ex docente di educazione fisica, a processo per stalking, ha patteggiato un anno e quattro mesi di reclusione, con la sospensione condizionale della pena, oltre al risarcimento dei danni di minima entità a una ex studentessa minorenne all'epoca dei fatti. L'uomo, 35enne, insegnava in un istituto tecnico di Cinisello Balsamo. Aveva iniziato a rivolgere attenzioni morbose verso l'alunna, una ragazza di Monza, che prima aveva cercato di evitare il professore e poi l'aveva respinto.

Il rifiuto aveva però scatenato il docente: che tra le altre cose aveva aperto profili falsi su Facebook a nome della studentessa, dai quali inviava messaggi di contenuto volgare. Quando la ragazza, esasperata, si è confidata con i propri genitori, questi l'hanno portata dalla polizia per denunciare l'uomo. Gli agenti hanno diffidato il docente ma nemmeno questo provvedimento è bastato a fermarlo. Così è scattato anche l'arresto e poi il processo.

Ora l'uomo non andrà in prigione: si applica infatti la sospensione condizionale della pena, perché incensurato, a meno che nel giro di cinque anni l'ex prof. non venga di nuovo condannato da un tribunale. In questo caso si applicherebbe anche la pena precedente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perseguitò l'alunna minorenne: patteggia ed è libero

MonzaToday è in caricamento